Me

Illustrazione Ilaria Faccioli

Sono nata negli anni Settanta, a Roma, un sabato di maggio. Dopo un'infanzia "impegnata" e un'adolescenza " impegnativa" durante gli spensierati e stroboscopici anni Ottanta (nei quali nasce mio fratello, Matteo), arrivo ai Novanta con un brevetto di nuoto e mentre studio all'Università insegno ad adulti e bambini a fidarsi dell'acqua (e di me). Poi con una laurea in Lettere e una tesi sul cinema (danese) di Lars von Trier e Carl Th. Dreyer metto piede nel XXI secolo. Fuori, il mondo del lavoro che mi aspetta.

Negli Anni Zero frequento il master in giornalismo dell'Università Tor Vergata e nel 2004 divento giornalista professionista. Mentre lavoro alla Rai come assistente ai programmi e collaboro con riviste e giornali, nel 2005 invio diversi curricula. Poco dopo vengo reclutata all'ufficio stampa dell'Università Roma Tor Vergata, dove lavoro tuttora. Nel 2009 frequento un corso di scrittura per aspiranti scrittori, elaboro un progetto, ci lavoro e lo invio per mail ad alcuni editori per ragazzi. L'EDT Giralangolo mi risponde:

From: l.arzani@edt.it Subject: Re: PROPOSTA EDITORIALE "A CHE GIOCO GIOCHIAMO"
Date: Mon, 1 Mar 2010 15:30:07
Gentile Pamela Pergolini, il Suo progetto mi ha colpito, nella valanga di proposte quotidiane. Non è che per caso pensava di passare da Bologna per la fiera prossima? Se no le telefono.
Mi faccia sapere. Buon pomeriggio.

Luisella Arzani Bologna Children's Book Fair - hall 26 stand B/13

È nato così il mio primo libro, un albo illustrato per bambini, pubblicato a maggio 2011. Era l'inizio di un nuovo decennio. Adoro guardare i film Vecchia Hollywood anni '40 e '50, il cinema di Truffaut, John Cassavetes e alcuni film e documentari italiani degli anni Settanta. Alla televisione preferisco la radio. Mi piace curiosare e perdermi tra libri, dvd e cd altrui e mi piace quando gli altri amano curiosare e perdersi tra i miei. W. Somerset Maughan (si pronuncia "Moum", per i pochi che non lo sapessero) apre così il racconto "La sacca dei libri": C'è chi legge per istruirsi, ed è cosa encomiabile, e chi per diletto, ed è cosa innocua; ma altri, e non sono pochi, leggono perchè non possono farne a meno, e direi che ciò non è né innocuo né encomiabile.

Io faccio parte di questa deplorevole categoria". Ahimé, anche io! La musica spesso segue il ritmo delle parole, aggiunge, toglie, riempie, svuota, sostiene. Ma non manca mai. La mia biografia (finora) in una playlist? Francesco De Gregori, Beatles, U2, The Cure, Eros Ramazzotti, David Bowie, Pearl Jam, Calexico, Aimee Mann, Arcade Fire, Florence and The Machine, Sweet Sweet Lies, Mozart, Bach. Mi piace collezionare le colonne sonore dei film. Da poco ho cominciato a muovere le mie prime bacchette su piatti, timpani e rullante... quasi come una batterista (vera).

Comments are closed.